L’Autorità con le deliberazioni n° 252/2017/R/COM e n°608/2017/R/COM ha stabilito delle agevolazioni tariffarie per le forniture di gas attive alla data degli eventi sismici, nei comuni di cui agli allegati 1, 2 e 2-bis al decreto legge 189/16.

Le agevolazione prevedono la non applicabilità delle componenti di competenza dell’impresa di distribuzione:
1. τ1 e τ3 di cui al comma 40.3, lettere a) e b), della RTDG;
2. GS, RE, RS e UG1 di cui al comma 40.3, lettere c), d), e) ed f) della RTDG.

Inoltre sono posti a zero i costi di allacciamento, attivazione, voltura, subentro, disattivazione/riattivazione oltre ad eventuali costi per prestazioni commerciali per forniture di gas a strutture abitative di emergenza, a moduli abitativi provvisori rurali di emergenza, ad utenze domestiche diverse dalle originali. Le suddette agevolazioni sono cumulabili con il bonus gas.

Le agevolazioni si applicano alle utenze:
a) attive al 24 agosto 2016 nei Comuni di cui all’allegato n° 1 del D.L. 189/16;
b) attive al 26 ottobre 2016 nei Comuni di cui all’allegato n° 2 del D.L. 189/16
c) attive al 18 gennaio 2017 nei Comuni di cui all’allegato n° 2 bis del D.L. 189/16
d) site nelle SAE ( strutture abitative di emergenza) o nei MAPRE ( moduli abitativi provvisori rurali di emergenza)
e) site nei comuni diversi da quelli degli allegati 1, 2 e 2 bis ma ricadenti nelle regioni colpite dal terremoto, previa richiesta dei soggetti che dimostrano il nesso di causalità diretto tra l’inagibilità dell’immobile in cui è attiva l’utenza e gli eventi sismici, comprovato da perizia asseverata;
f) site nei Comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto e attive alla data degli eventi sismici, previa richiesta dei soggetti che dichiarino l’inagibilità dell’immobile ai sensi del DPR 445/00 con trasmissione agli uffici dell’Agenzia delle Entrate e dell’Istituto di previdenza sociale territorialmente competente;
g) diverse da quelle dei punti a), b), c), d), e) ed f), i cui soggetti intestatari dichiarino che sono stati costretti a trasferirsi a seguito dell’inagibilità del fabbricato causata dagli eventi sismici mediante perizia asseverata;
h) site nei moduli abitativi provvisori MAP e relative a forniture temporanee ad uso abitativo, quali roulotte e camper, i cui soggetti intestatari sia in grado di dimostrare l’inagibilità del fabbricato di residenza causata dagli eventi sismici mediante perizia asseverata.

Le agevolazioni si applicano automaticamente alle utenze di cui ai punti a), b), c) e d). Su richiesta del soggetto interessato, invece, per i casi di cui alle lettere e), f), g) ed h), presentando l’istanza debitamente compilata al proprio venditore.

Scarica pdf MODELLO ISTANZA


La perizia asseverata deve essere consegnata dal Cliente finale entro 18 mesi dalla presentazione dell’istanza pena la sospensione delle agevolazioni e l’emissione della fattura di conguaglio.

Entro il 30 aprile 2018 verrà emessa una fattura di conguaglio tenendo conto delle agevolazioni di cui sopra, degli importi già addebitati, degli importi eventualmente già pagati dal cliente e/o delle fatture precedentemente emesse relative al periodo oggetto di sospensione dei pagamenti.
Tale fattura potrà essere rateizzata per un periodo massimo di 24 mesi senza interessi, nel caso l’importo sia superiore a 50 euro e con rate non inferiori a 20 euro.

Le agevolazioni hanno una durata non superiore a 36 mesi e comunque al massimo fino al 17 gennaio 2020.

Per ogni ulteriore chiarimento è possibile contattare il n° 0719798471 o rivolgersi direttamente allo Sportello Clienti di Via De Gasperi 19, Porto Recanati.
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. OK